yass - header.png

You Are So Sound! è un programma di mentorship one-to-one, a distanza, della durata di cinque mesi.

Hai un'idea per un progetto audio o un work-in-progress per il quale hai bisogno di supporto? Se sei un* producer o un artist* audio (emergente o espert*, di qualsiasi età) se sei dispost* ad imparare e a condividere il tuo processo creativo con un mentore esperto, questa call è per te!

Tre producer audio saranno selezionat* per lavorare con i mentor di YASS! 2021 - Katharina Smets, Rikke Houd, Alessandra Eramo e Tempo Reale - tra febbraio e giugno 2021. L’obiettivo è completare il vostro progetto prima dell’estate! 

Ogni partecipante al programma sarà affiancat* da un mentor che crediamo possa contribuire al suo lavoro.

L'obiettovo è quello di creare uno spazio di reciproco scambio creativo che ne supporti la creazione. I mentor saranno al tuo fianco, rispettando chi sei e cosa fai ma allo stesso tempo saranno lì, a sfidare le tue routine per andare oltre la tua comfort zone di produzione. Questo significa essere pienamente consapevoli di ciò che l'audio permette di fare e fino a che punto puoi spingerne i confini linguistici, estetici; anche per questo, Tempo Reale ti affiancherà in un percorso di composizione e audio design. 

È un salto nel vuoto essere aperti a un simile scambio professionale e personale, ma prova a immaginare che scambio ricco e sorprendente ti aspetta! 

Chi può partecipare?
YASS! è aperto ad autori, producers e artisti audio di base in Europa, Nord Africa e Medio Oriente.

 

Cosa si riceve da YASS!?

• 40 ore di programma di mentorship

ogni coppia partecipante-mentore potrà organizzare i propri orari secondo le loro esigenze

• Borsa di co-produzione: €1.200 per ogni partecipante

• Quattro masterclass online con autori internazionali

Le masterclass saranno organizzate in collaborazione con Oorzaken Festival e Atelier de création sonore et radiophonique 

• Supporto alla circolazione internazionale delle produzioni

• Presentazione dei lavori finali a LUCIA Festival 2021


Ogni autore manterrà i diritti sulla propria opera, ma concederà a Radio Papesse e al LUCIA Festival il permesso/diritto di renderla accessibile online - su radiopapesse.org e luciafestival.org - nell'ambito di eventi correlati (come programmi educativi, sessioni di ascolto...) e di utilizzarle in generale per usi non commerciali.

 

I mentori

 

Alessandra Eramo

Alessandra Eramo è una sound artist e vocalist di base a Berlino. Esplora i territori acustici latenti della voce umana e il rumore come materia socio-politica. Combinando arte visiva e musica contemporanea, sviluppa progetti artistici e live performances che affrontano questioni relative al corpo, alla memoria e all'identità, spesso adottando strategie partecipative e site-specific, field recording e approcci sperimentali alla composizione. Centrale nel suo lavoro è l'estensione della voce in tutte le sue forme e implicazioni, sonore e visive.

Ha esposto e si è esibita a livello internazionale in festival, musei, gallerie, radio e istituzioni come: SAVVY Contemporary Berlino, Deutschlandfunk Kultur Klangkunst, Liminaria/Manifesta12 Palermo, Tempo Reale Festival Firenze, 6° Biennale d'Arte Contemporanea di Salonicco, Transmediale Berlin, Heroines of Sound Festival Berlino, Museum FLUXUS+ Potsdam, Roulette New York, Padiglione Italia nel Mondo/54° Biennale di Venezia. Co-fondatrice di Corvo Records - produzione vinile & sound art, ha preso parte al progetto Errant Bodies a Berlino e conduce workshop interdisciplinari come The Space between Voice and Gesture.

Come vocalist ha collaborato con molti compositori, coreografi, poeti e artisti visivi: Zorka Wollny, Brandon LaBelle, Maria Iorio & Raphaël Cuomo, Noha Ramadan, Ines Lechleitner, Irena Tomažin, SJ Fowler, Gabriel Dharmoo, Tomomi Adachi, Seiji Morimoto, Steffi Weismann, Mark W. Sutherland e Marta Zapparoli. La sua opera radiofonica Tanz Sediment (2020) è stata commissionata e trasmessa da Deutschlandfunk Kultur.

www.ezramo.com

  • yass - vimeo
  • yass - soundcloud
alessandra eramo.png

Katharina Smets

Katharina Smets è una produttrice radiofonica, performer e ricercatrice di base ad Anversa. Affascinata dalla memoria e dagli archivi, collabora con altri artisti e musicisti interessati come lei, a dare voce a storie vulnerabili. Raccoglie materiali documentaristici e li trasforma in spettacoli, audioguide e produzioni radiofoniche.

 

Con il suo collettivo transmediale The Space Between esplora le combinazioni tra suono e musica dal vivo, video e parlato. Attualmente è impegnata in un dottorato di ricerca in campo artistico e insegna narrazione audio al Royal Conservatoire di Anversa. È orgogliosa di essere co-fondatrice del MIRP, il Meeting dei produttori radiofonici indipendenti.

Katharina ha prodotto lavori per il teatro, per ensemble musicali e per la radiodiffusione, collaborando con STUK Leuven, muziektheater LOD & Vooruit Gent, Van Gogh Museum Amsterdam, BBC World Service, VRT in Belgio e VPRO nei Paesi Bassi. Attualmente sta lavorando a un podcast artistico in collaborazione con l'Opera Ballet Vlaanderen.

thespacebetween.be

  • glyph-logo_blusito-01
  • f_logo_RGB-blu_sito_1024_1024
_ALI8247.jpg

Rikke Houd

Rikke Houd è un producer radiofonica danese che lavora nel campo della narrazione audio e del documentario. È arrivata alla radio attraverso la scrittura, avvicinandosi al medium grazie ai documentari del Danish Montage Group (un dipartimento della Danish Broadcasting Corporation dove il genere del radiomontage è stato sviluppato a partire dagli anni '30): documentari radiofonici cinematografici, poetici, stratificati, ritmici.

Dopo aver completato un master in radiofonia al Goldsmiths College nel 1998, ha lavorato per il Montage Group e anche per il suo Ultralyd sperimentale. Da allora lavora con il suono e le narrazioni audio per la radio e il podcast, per il teatro, in collaborazione con musei e altre istituzioni. Rikke è un’insegnante e formatrice molto sensibile alla specificità del linguaggio radiofonico ed è specializzata nella narrazione di documentari.

Nel suo lavoro di narrazione audio, è interessata a ciò che accade nell’incontro tra la materia sonora – voci, suoni, epifanie… - e il testo narrativo, tra la fluidità del suono e lo spazio radiofonico. Com’è possibile trovare la propria voce come narratori? Come possiamo utilizzare il medium sonoro nelle sue unicità?

rikkehoud.dk

  • yass - soundcloud
RH.jpg

Tempo Reale

Fondata da Luciano Berio a Firenze nel 1987, Tempo Reale è oggi uno dei principali punti di riferimento europei per la ricerca, la produzione e l'attività didattica nel campo delle nuove tecnologie musicali e della musica elettronica. I suoi principali temi di ricerca riflettono la poliedrica attitudine di Tempo Reale nei confronti della musica: l’ideazione di grandi eventi musicali, lo studio dell'elaborazione del suono in tempo reale e dell'interazione tra suono e spazio, la sinergia tra creatività, competenza scientifica, rigore performativo ed educativo.

temporeale.it

  • twitterTavola disegno 2
  • twitterTavola disegno 2
  • glyph-logo_blusito-01
Schermata 2020-12-07 alle 22.40.52.png
 

I vincitori del bando 2021

Tra dicembre 2020 e gennaio 2021 abbiamo ricevuto oltre 100 candidature al programma di mentorship di YASS!

Autori ed artisti consolidati e nuovi narratori da tutta Europa e dal Mediterraneo, storie tra il locale e l'universale, il poetico e il politico - talvolta poetiche e politiche insieme - l'attuale e il fuori tempo.

È stato complesso sceglierne solo tre, è stato un lavoro di sottrazione, talvolta amara, ma siamo felici che ad aggiudicarsi questo primo fondo di produzione e a contare sulla guida di Alessandra Eramo, Katharina Smets, Rikke Houd e Tempo Reale, siano Jasmina Al-Qaisi, Kate Donovan, Studiolanda (Giorgia Cadeddu+Vittoria Soddu).

Audio maker con formazione ed esperienze molto diverse e che tuttavia hanno presentato tre progetti che per soggetto, intenti o linguaggio rispondono alla nostra richiesta di sperimentazione narrativa. Tre progetti poeticamente politici - sebbene non lo siano dichiaratamente - che raccontano storie di cura solidale e di collaborazione. 

 

Dalle giurie si impara sempre tanto e ringraziamo allora i mentors per saper ascoltare e vedere oltre le nostre prospettive, e soprattutto ringraziamo tutti i partecipanti che hanno dedicato il loro tempo a YASS! abbiamo scoperto una comunità diffusa, vitale, scene inaspettate, giovani producer e storie che valgono la pena di essere raccontate.

Certe che ci rincontreremo, grazie a tutti! 

Radio Papesse

(Carola Haupt & Ilaria Gadenz)

Jasmina Al-Qaisi

mentor: Alessandra Eramo

Jasmina Al-Qaisi è scrittrice e archivista. Scrive come parla nel suo inglese, presa tra poesia sonora e visiva, spesso uscendo dalle norme ordinarie della forma. Indaga le intersezioni tra la politica del corpo, l'intimità, le relazioni mediate dal digitale, la voce e la memoria, l’idea di casa e lontananza, spesso in stretta comunicazione con sua nonna. Recentemente ha inaugurato presso SAVVY Contemporary (Berlino) il progetto Behind Shelves, una metodologia archivistica per la performance e il format radiofonico e ha pubblicato l'album di poesie Archival Regrets.

Trasferisce la poesia in atti performativi e il suono con la gastronomia in formati radiofonici, più frequentemente conduce una ricerca radiofonica e culinaria in corso intitolata Bites.

jasminescu.com

  • soundcloud
  • mixcloud

Kate Donovan

mentor: Katharina Smets

Kate Donovan è un'artista e ricercatrice con sede a Berlino.

La sua pratica artistica si occupa della radio in senso elementare, in termini di frequenza, trasmissione e interconnessione.

Il suo lavoro editoriale e organizzativo nelle radio libere e comunitarie promuove l'inclusione, la diversità e la sperimentazione.

Nel suo lavoro la radio è vissuta come un fenomeno naturale, un mezzo artistico ed uno strumento di indagine. La ricerca di Kate Donovan Con le questioni della scienza-fatto, dell'immaginario, dell'immersione fisica e dell'"ambiente" in mente, la sua ricerca (e a sua volta, la sua pratica) è un'esplorazione della radio come un fenomeno naturale, un mezzo artistico e un sito di resistenza.
 

mattersoftransmission.wordpress.com

Studiolanda

(Giorgia Cadeddu+Vittoria Soddu)

mentor: Rikke Houd

STUDIOLANDA è un duo multidisciplinare con base in Sardegna, i cui membri mettono - ognuna nella specificità della propria ricerca - al centro dei loro progetti pratiche di "riuso".

Giorgia Cadeddu e Vittoria Soddu hanno cominciato hanno creato Sudiolanda nel 2018 con una prima collaborazione per il festival Foghiles e da allora lavorano fianco a fianco, su progetti condivisi e individuali.

Studiolanda è anche un luogo fisico di dialogo continuo.
 

  • ig
  • vimeo
  • tumblr
  • twitter

Regolamento (iscrizioni chiuse il 17.01.21)

Per partecipare alla selezione devi compilare il modulo di iscrizione, nel quale dovrai includere l'indirizzo di una cartella condivisa con:

 la ricevuta di pagamento della quota di iscrizione di € 15,00
La quota è a copertura esclusiva dei i costi di gestione della mentorship e andrà versata via Paypal o bonifico bancario. 

La quota di iscrizione non si applica agli studenti
un portfolio da cui poter avere informazioni sul background e competenze (non sono richieste precedenti esperienze di narrazione radiofonica, produzione audio e podcast, ma costituiranno titolo preferenziale). Il portfolio e tutte le informazioni dovranno essere in inglese.
 un autoritratto audio di massimo 2 minuti
una breve descrizione del progetto su cui vuoi lavorare (max 1 pagina)

se il progetto fosse già avviato, ti chiediamo di inviare più dettagli possibili e se già avessi del materiali audio, una breve clip (max 5 minuti)


**Veniamo tutti da latitudini differenti e accogliamo con favore ogni lingua, ma vi chiediamo di mantenere la nostra comunicazione in inglese. Per tutti i materiali in lingue diverse chiediamo di allegare una trascrizione e/o sinossi dettagliata in inglese.

LE CANDIDATURE DOVANNO ARRIVARE ENTRO E NON OLTRE LE 23.00 DEL 17 GENNAIO 2021

affinché le candidature possano essere prese in considerazione le cartelle condivise dovranno essere accessibili e contenere tutti i materiali richiesti

Attenzione! La selezione delle proposte inizierà a metà gennaio e i risultati saranno comunicati via mail a tutti i candidati entro i primi di febbraio. Per informazioni scrivere a yass@radiopapesse.org