Seydi Rodriguez Gutierrez

Non ti avrei conosciuto

Le memorie di Seydi Rodriguez Gutierrez risalgono fino ai suoi primi passi di danza… quelli che ha studiato fin da bambina, su un’isola dei Caraibi, tra tutù e dura disciplina. A diciassette anni Seydi sogna di lasciare Cuba, e sa bene che se partire è difficile, tornarvi sarà impossibile. È la fine degli anni Novanta e si presenta l’occasione della vita: un gruppo di musicisti cerca ballerine per una tournée in Italia. È fatta. Sei mesi più tardi Seydi, che non ha ancora compiuto vent’anni, decide che a Cuba non tornerà più.
Da quel momento inizia la sua vita da fuoriuscita, esule, controrivoluzionaria, emigrata: quante cose può essere una cubana fuori da Cuba, ancora negli anni Novanta? Dopo un po’ di girovagare si stabilisce in Trentino, dove danza e soprattutto la insegna a bambine e ragazze. Nasce qui Sarah Sofia, la figlia che Seydi ha messo al mondo con Angel, cubano come lei.

Il diario di Seydi Rodriguez Gutierrez fa parte di Il confine tra noi. Storie migranti, l’antologia dei racconti finalisti del concorso DiMMi, Diari Multimediali Migranti 2019.