live 19.30 CEST @ Manifattura Tabacchi

& streaming su radiopapesse.org

lingua: Inglese, Spagnolo

documentario

No Hay Palabras

di Ariana Martinez

No Hay Palabras è un racconto intimo, è un viaggio nelle acque difficili del bilinguismo, un tentativo di non perdere la rotta tra la bellezza e lo smarrimento associati al sentire in una lingua e parlare in un'altra. In una lingua incompleta, distorta, tradotta, eppur poetica, Ariana Martinez cerca di dare un senso al panorama fisico e alle relazioni personali che compongono la storia della sua famiglia a Puerto Rico.

Durante LUCIA festival 2019 abbiamo ascoltato To cross the water, il secondo capitolo di un lungo progetto di cui No Hay Palabras è il primo passo.

Ariana Martinez è artista di origini portoricane, cresciut_ negli Stati Uniti e oggi di base a New York. Lavora tra produzioni audio e arti visive, cercando di comprendere le relazioni tra persone e luoghi, mostrando come il paesaggio e gli ambienti costruiti possano essere siti di espressione e sperimentazione, individuando e sfidando confini politici, geografici e sociali. Ariana crede che sia possibile dialogare con il nostro ambiente e creare un'esperienza porosa, duttile e generosa dei luoghi che abitiamo.

lingua: Inglese

narrativa

radio feature

ROW-cub

di Neena Pathak

Una telefonata. Due donne. Una nonna - Aaji - e una nipote, Mithu. La prima ha problemi di udito, ha novantanni, parla inglese ma la sua lingua è il marathi. La seconda ha trent'anni, parla il marathi con quella semplicità infantile tipica delle seconde generazioni cresciute altrove. Mithu ha il cuore spezzato. Come riesca a dirlo alla nonna, è al centro dei quattro intensi minuti di ROW-cub.
 

ROW-cub ha vinto il Fiction Award al HearSay International Audio Arts Festival 2019.


Neena Pathak è una producer di base a New York. Attualmente lavora al New York Times dove produce il podcast Still Processing. 

lingua: Inglese - Italiano

narrativa

radio feature

Me My English and all the Languages of my life

di Anna Raimondo

Avendo vissuto una vita nomade, vivendo, lavorando e viaggiando in giro per il mondo, Anna Raimondo riflette sui suoi rapporti con le diverse lingue della sua vita: italiano, spagnolo, francese e inglese. Allo stesso tempo, frequenta un corso di fonetica per imparare a parlare con l'accento britannico. Colta a metà tra il ridicolo e la serietà, l'esitazione e l'incoraggiamento, l'esplorazione di Anna invita gli ascoltatori in una zuppa sonora di lingue / idiomi / lingue / lingue.

Anna Raimondo ha completato il Master in Sound Arts alla London College of Communication (UAL, London) e segue un dottorato tra la scuola di belle Arti di Bruxelles (ARBA) e l’Università ULB sulla relazione tra pratiche d’ascolto e geografia urbana femminista. Il lavoro di Anna Raimondo attiva dei dispositivi di incontro e scambio. È possibile definirlo come un viaggio nella diversità sociale per creare delle possibili aree di interazioni. L’artista usa la voce e l’ascolto come piattaforme di incontro, di collaborazione e scambio, come mezzi di diffrazione identitaria. 

Ha vinto il premio Ars Acustica 2016 con il lavoro Me, my English and all the languages of my life. 

lingua: Italiano - Inglese

radio feature

Parlando con Google

di Cristina Marras

Durante la quarantena, Cristina Marras ha parlato spesso con Google Home, cercando di farlo arrabbiare. Lo ha fatto in italiano e in inglese e ciò che ermerge, in un corto audio di leggera ironia, è una riflessione sulla politica linguistica di Google. Rimane una domanda: perchè Guido Catalano è il poeta preferito da Google Home?

Parlando con Google Home è un esperimento audio prodotto per Radioforme, il programma che Cristina Marras conduce su Radio Antidoto, una webradio che ha raccolto il racconto collettivo di persone in isolamento forzato in tutta Europa.


Cristina Marras ama raccontate storie e parlare con gli sconosciuti. La radio è la sua passione. Nella vita insegna cose legate alla comunicazione e al pensiero progettuale, ma più che altro registra tutti e tutto, incluso il suo gatto Mazinga.

LUCIA | la radio al cinema

 

Un progetto di Radio Papesse

studio: c/o Villa Romana

Via Senese 68

50124 Firenze

lucia@radiopapesse.org

LUCIA © 2019 Radio Papesse CF 90024330517

SOSTIENI 

 

Ti piace LUCIA e vuoi sostenere il festival?

Puoi farlo con una donazione o diventando socio di Radio Papesse!

SCOPRI COME

VOLONTARI e STAGE

Vuoi darci una mano? scrivici!

RESTA AGGIORNATO

Iscriviti alla NEWSLETTER di Radio Papesse

  • LUCIA's Facebook
  • LUCIA's Instagram